Xante Battaglia è un illustre pittore e scultore italiano, nato a Gioia Tauro nel 1943. Titolare della prima cattedra di pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, da trent’anni è sulla scena internazionale, annoverandosi certamente tra gli artisti più veri del Ventesimo Secolo, forte della natura documentaristica delle sue opere e reso eterno dalle sue “velate”.

Conosciuto come l‘interprete del periodo post arcaico, per aver dato vita alla figura femminile, rappresentazione della Grande Madre che sostiene e ha dato origine all‘universo, è riconosciuto a livello mondiale per la sua arte ricca di significati, sottratti alla realtà e ricostruiti con l’abile uso di contaminazioni culturali che si avvalgono della conoscenza dei principali eventi politici e di cronaca. Un dialogo gremito di segni decisi, demistificazioni e trasgressioni che rendono il maestro assolutamente unico nel suo genere.

Xante Battaglia è stato al centro di molteplici dibattiti da parte di storici dell’arte del calibro di Pierre Restany, Gregory Battcock, Michel Tapiè, Thomas M. Messer, Carlo Franza, Giulio Carlo Argan, Luigi Carluccio, Franco Passoni, Rossana Bossaglia, Caterina Coluccio, Bruno Zevi, Dino Buzzati, Silvio Ceccato, Genevieve Olivier, William Zimmer e Gabriele Mandel, i qualo gli hanno dedicato dieci libri.

Share This